giovedì 22 agosto 2013

Conserva di pomodorini

Preparare la conserva di pomodoro in piena estate, quando questa verdura è nel pieno della sua maturazione, con quel caldo terribile che spesso fà, è un peso, me ne rendo conto; ma poi, d'inverno, ritrovarsi quel vasetto profumato pronto all'uso, è un grande piacere e di una comodità unica. Il mio consiglio è di preparare la conserva in un giorno di pioggia, in modo che la cottura e la sterilizzazione dei vasetti, vi sembreranno meno faticose.


Ingredienti:

2 kg di pomodorini,

2 cipolle rosse di Tropea, oppure bianche,

Foglie di basilico fresco,

Olio extravergine di oliva,

Sale e zucchero q.b..

Preparazione:

Lavare bene i pomodorini sotto l'acqua a corrente, scartando quelli marci.

Tagliarli a metà, (se state utilizzando quelli piccoli, oppure in 4 pezzi se sono pomodori grandi) porli in una grande pentola con le cipolle, anch'esse tagliate in pezzi grossolani e qualche foglia di basilico.


Lasciarli appassire a fuoco basso, con il coperchio, mescolando di tanto in tanto, fino a quando non li vedrete spappolati.

A questo punto, spegnere il fuoco, salare leggermente il sugo ed aggiungere anche un pizzico di zucchero che aiuterà a togliere l'acidità del pomodoro; con un frullatore ad immersione, frullare i pomodori ( completamente se vi piace la passata, oppure lasciando qualche pezzo intatto se vi piacerà ritrovarlo in bocca).

Nel frattempo, sterilizzare i vasetti di vetro con i loro coperchi, in un grande pentolone pieno d'acqua con all'interno,qualche canovaccio che metterete tra un vasetto e l'altro per evitare la rottura degli stessi durante la bollitura. Dal momento che bolle, lasciateli ancora per 30 minuti circa.
Estrarre i vasetti dal pentolone bollente, aiutandovi con delle pinze da cucina.

Attraverso un imbuto, riempire i vasetti con il sugo, ponendo qualche foglia di basilico in superficie, lasciando 1 cm circa dal bordo.


Sigillare bene i vasetti di vetro con i loro coperchi, riavvolgerli nei canovacci, riporli nel pentolone caldo e ripetere l'abolizione per altri 30 minuti.

Lasciare raffreddare i vasetti nella loro acqua, asciugarli e verificare che i tappi abbiano fatto il sottovuoto (premendo sul tappo, se sentirete click clack, significa che il sottovuoto non si è effettuato, quindi occorrerà cambiare il tappo e rifare il processo di bollitura.)

Confezionare il vostro vasetto a piacere e riporlo in un luogo fresco e 
privo di luce fino al momento dell'utilizzo.


4 commenti:

  1. ciao Sara.Sono Manuela.Ti ho trovata con Online link party. Mi piace il tuo blog.
    hai ragione preparare la salsa è una faticaccia ma ne vale la pena. Ciao a presto

    RispondiElimina
  2. Ciao Sara. ti ho conosciuto grazie al Linky party di the fashon pancake e il tuo blog mi è piaciuto a partire dal nome. dunque sono una tua nuova lettrice fissa. Ti aspetto da noi su Frizzi e Pasticci (http://cecieviola.blogspot.it/ ; fun page https://www.facebook.com/pages/Frizzi-e-Pasticci/217719158372069); faremo due chiacchiere tra forno e fornelli!

    RispondiElimina
  3. Ciaoo! Appena ho aperto questo blog mi è venuta fame!! ahah carinissimo! mi sono iscritta!
    Se ti va passa nel mio! ti aspetto!!
    http://simplymyself10.blogspot.it/
    www.facebook.com/simplymyself10

    RispondiElimina
  4. ciao in questa domenica noiosa ho scoperto il tuo blog e ne sono felice ti seguo volentieri e se ti va passa da me ciao rosa di kreattiva

    RispondiElimina