sabato 26 gennaio 2013

Pizza con lievito madre in polvere


Da tempo desideravo sperimentare un nuovo impasto per pizza con il lievito madre; purtroppo non avendo a disposizione quello fresco, a malincuore, ho sempre rimandato.
Poi un giorno, inaspettatamente, in un supermercato sconosciuto, nello scaffale delle farine, trovo questo pacchettino bianco e azzurro: LIEVITO MADRE. 


Cosa?!?! "Devo provarlo!" mi dico.
Detto, fatto!
Ho seguito il consiglio che c'è scritto nella confezione: per ottenere una gradita profumazione ed una speciale croccantezza, aggiungere il 4% di lievito naturale rispetto alla farina che solitamente si usa nella propria ricetta. Ok, niente di più semplice! La curiosità del risultato era tanta, ma è stata confermata pienamente.

Ingredienti per 2 pizze rotonde alte o 3 basse:

20g lievito naturale di farina di grano tenero,

250g farina 00 di grano tenero antigrumi di "il Mulino Chiavazza"

250g farina 0 di grano tenero manitoba di "il Mulino Chiavazza"

40g lievito fresco di birra,

300 ml di latte tiepido,

2 pizzichi di sale,

2 cucchiaini di zucchero.


Preparazione:

Mescolare insieme le due farine con il lievito naturale e lo zucchero.

Sciogliere nel latte tiepido il lievito di birra e unire il tutto poco per volta alle farine.

Amalgamare bene gli ingredienti impastando a mano oppure con l'aiuto di una impastatrice.


 Unire infine il sale e continuare ad impastare per circa dieci minuti.

Ecco come dovrà diventare il vostro impasto.


Mettere l'impasto di pizza infarinato, avvolto da un canovaccio, in un luogo asciutto e protetto da correnti d'aria; lasciarlo lievitare per almeno 4 ore.


Al termine della lievitazione, dividere la pasta in due o tre parti e stenderla cercando di darle una forma rotonda. Ungere leggermente una teglia da forno per pizza, possibilmente bucherellata, e farcire a proprio gusto. Cuocere in forno per circa 10 minuti a 180 gradi.

Che dire? SQUI - SI - TA !!!






"Perchè mangiare la pizza i

2 commenti:

  1. Non l'ho mai visto... o forse non l'ho mai notato ;-) devo provare anche io assolutamente!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. X evitare che giri mezza Milano... Todis ;)

      Elimina